Come scegliamo tra tanti prodotti cosmetici? Semplice: confrontando le etichette cerchiamo il prodotto più adatto e che non contenga sostanze a cui forse siamo allergici!

Lettura delle etichette

Leggi sempre l’etichetta prima dell’acquisto o dell’uso di un nuovo prodotto: è una fonte di informazioni fondamentale.

Sull’etichetta trovi infatti riferimenti al produttore, al paese d’origine, indicazioni sulle modalità, le precauzioni e le limitazioni d’uso, la funzione del prodotto, i consigli di conservazione e la durata.

Inoltre nell’elenco degli ingredienti, che è obbligatorio per i prodotti venduti legalmente nell’Unione Europea , puoi cercare le sostanze a cui sei allergico/intollerante o che hai deciso di non utilizzare.

La composizione dei cosmetici

è un aspetto di fondamentale importanza che viene disciplinato con particolare attenzione ed è oggetto di continuo studio a livello comunitario.

Il Regolamento CE 1223/2009 prevede elenchi di sostanze non ammesse o ammesse con limitazioni nella composizione dei prodotti cosmetici.

Gli elenchi sono continuamente aggiornati a seguito delle indicazioni dei comitati tecnici che a livello comunitario si occupano del settore.

Il Regolamento CE n. 1223/2009 viene costantemente aggiornato in base ai regolamenti di modifica emanati dalla Commissione Europea.

Gli elenchi sono suddivisi in:

  • allegato II: elenco delle sostanze vietate nei prodotti cosmetici;
  • allegato III: elenco delle sostanze il cui uso è vietato nei prodotti cosmetici , salvo entro determinati limiti;
  • allegato IV: elenco dei coloranti che possono essere contenuti nei prodotti cosmetici;
  • allegato V: elenco dei conservanti autorizzati  nei prodotti cosmetici;
  • allegato VI: elenco dei filtri UV autorizzati nei prodotti cosmetici;

Inoltre, è vietato l’utilizzo nei cosmetici di sostanze classificate come Cancerogene, Mutagene e tossiche per la Riproduzione (sostanze CMR), di categoria 1A, 1B e 2 (Regolamento CE n. 1272/2008 , Annex VI parte 3). 
Tuttavia è possibile il ricorso alle deroghe secondo le disposizioni dell’art. 15 del regolamento 1223/2009.

Consulta la versione integrata del Regolamento CE 1223/2009 e delle successive integrazioni che ne hanno modificato gli allegati tecnici.

Fonte:

www.salute.gov.it

Ingredienti: divieti e restrizioni

  • Sostanze vietate (allegato II)
    Non possono, per alcun motivo, essere utilizzate per la produzione di prodotti cosmetici perché considerate dannose per la salute umana.
  • Sostanze vietate, tranne che con determinati limiti e condizioni (allegato III)
    Possono essere utilizzate, ma solo in certi prodotti cosmetici e a condizioni ben precise (ad esempio, in concentrazioni non superiori ad un certo valore percentuale).
    I prodotti che contengono alcune sostanze soggette a limitazioni, devono riportare in etichetta modalità di impiego e avvertenze specifiche per il consumatore. Per fare un esempio, l’acido ossalico può essere utilizzato solo in prodotti per capelli/barba e baffi, in concentrazione non superiore al 5% ed i prodotti che lo contengono devono riportare in etichetta la dicitura “solo per uso professionale”.
    Questo gruppo di ingredienti è estremamente eterogeneo. Ne fanno parte sostanze con funzioni anche molto diverse tra loro.
  • Coloranti ammessi (allegato IV)
    Per ciascuno di essi viene specificato se può essere utilizzato in tutti i prodotti o solo in alcune categorie di essi (possono essere ad esempio escluse le parti più delicate del corpo, come occhi e mucose).
    I coloranti identificati, oltre che con il Color Index, con la lettera E seguita da un numero a tre cifre, sono autorizzati anche per uso alimentare (es. CI 14270, arancione, E 103) e devono seguire i requisiti di purezza stabiliti nella norma alimentare.
  • Conservanti ammessi (allegato V)
    I conservanti vengono aggiunti ai cosmetici con la funzione di impedire la proliferazione di microrganismi potenzialmente dannosi per l’organismo nel prodotto. Per ciascuno di essi viene riportata la concentrazione massima ammessa, gli eventuali limiti e prescrizioni, le modalità di impiego e le indicazioni che devono obbligatoriamente figurare in etichetta.
  • Filtri UV ammessi (allegato VI)
    I filtri UV hanno la funzione di filtrare talune radiazioni UV per proteggere la pelle contro i loro effetti nocivi. Per ciascuno di essi viene riportata la concentrazione massima ammessa, gli eventuali limiti e prescrizioni, le modalità di impiego e le indicazioni che devono obbligatoriamente figurare in etichetta.

CLAIMS: pubblicità consentita

This post is also available in: Inglese